Caro amico

Caro ragazzo, vorrei scriverti due parole su quel che ho capito, dopo un paio d’anni di un bellissimo rapporto, di cosa significa amare.
L’uomo è un essere fatto per stare in relazione con gli altri, ammettiamolo. Alcune relazioni hanno una gerarchia che va accettata, e questo è giusto: pensiamo al rapporto genitori-figlio. Ma l’uomo, per essere felice, deve essere anche libero: senza libertà sulle proprie scelte, l’uomo non è felice.
Qualsiasi relazione tra due persone, a mio avviso, va vissuta nel completo rispetto della libertà dell’altro. Solo in questo modo, solo se entrambi si è liberi, c’è felicità. Non c’è felicità in una relazione in cui solo uno si sente libero, in cui l’altro si sente sotto controllo, poiché la relazione, di qualunque tipo essa sia, serve per crescere; nelle proprie idee, ma anche e soprattutto, in quelle dell’altro.
Caro amico, mi sono reso conto, non senza l’aiuto di altri più grandi di me, di come sia inconcepibile avere una relazione che ti renda felice se non accetti che in questa tu debba aprirti all’altro. Aprirti senza pensare alle manie di controllo: aprirti perché ti fidi. Perché nella relazione esiste anche una controparte che può e magari vuole crescere. Se non guardi in faccia questo fatto, se non accetti le scelte dell’altro, se gli neghi la libertà, è come se gli dicessi: “Amico, qui dentro le regole le detto io, tu non sei altro che un burattino nelle mie mani”.
Sai, ho sempre avuto una certa mania di controllo: ogni volta che ho cercato di imporre agli altri le mie regole ho ricevuto solo due di picche. Solo quando mi sono aperto in un confronto, quello che secondo me è il fulcro di una relazione, ho ricevuto di più. Molto di più.
Non parlo solo di relazione con gli altri, amico. Parlo di “relazione” con se stessi. Mettere in dubbio le proprie idee scansando la convinzione di avere la verità in tasca. Ho avuto l’opportunità di confrontarmi con persone che sono uguali a me: convinte solo della loro idea. E ti assicuro che se nessuno dei due fa un piccolo passo avanti, se nessuno si apre all’idea dell’altro, la accetta, la tiene in considerazione e prova a farsi interrogare da questa, non ci sarà mai un rapporto.

Abbi il coraggio di stare da solo, se ne senti il bisogno, abbi il coraggio di porti sempre dei dubbi. Vivi bene con te stesso e se troverai una persona al tuo fianco con cui starai bene, non controllarla: amala.

A me e a quelli che, come me, ne sentono il bisogno,
Luca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...